Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cooperazione allo sviluppo

Con un mandato di competenza regionale, la sede dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) a Dakar è il centro delle attività di programmazione, monitoraggio e coordinamento per Senegal, Capo Verde, Gambia, Guinea, Guinea Bissau, Mali, Mauritania e Sierra Leone.

Da più di trent’anni la Cooperazione italiana sostiene le strategie dei paesi della sottoregione volte alla pace, allo sradicamento di tutte le forme di povertà e all’emancipazione economica e sociale dei gruppi più vulnerabili, con particolare attenzione a donne, giovani e persone con disabilità. La presenza della sede AICS a Dakar testimonia l’importanza che l’Italia continua ad attribuire allo sviluppo del
Senegal, fulcro della stabilità democratica dell’Africa occidentale. Nell’attuale contesto di instabilità e crisi a livello regionale, l’impegno dell’Italia riflette una più ampia strategia della Cooperazione italiana per sostenere il consolidamento dei processi democratici e il benessere socio-economico delle popolazioni dei paesi coinvolti.

Questo impegno si riflette anche nella decisione di confermare il Senegal come paese prioritario di intervento. Le iniziative che coprono il periodo 2017-2020, in perfetta coerenza tematica con quelle degli anni precedenti, confermano come prioritari i seguenti tre settori di intervento: agricoltura e sviluppo rurale, settore privato e sviluppo umano con particolare attenzione all’istruzione.

L’esperienza acquisita in Senegal e le raccomandazioni più recenti dell’ultima Peer Review dell’OCSE-DAC (2019), incoraggiano la sede a consolidare e utilizzare migliori pratiche, concentrandosi su aree di intervento ben definite ed interconnesse al fine di creare effetti moltiplicatori e ottimizzare gli sforzi di cooperazione allo sviluppo.

La riflessione fondamentale del programma di cooperazione Senegal-Italia è quello di dare vita ad una cooperazione inclusiva e su base paritaria che possa assumere sempre più la forma di un partenariato territoriale.

Una cooperazione intesa dunque come condivisione di conoscenze e risorse, che coinvolge nuovi attori e residenti senegalesi in Italia che desiderano diventare veri protagonisti nello sviluppo del loro paese.

Al fine di garantire il raggiungimento dei risultati di sviluppo la Cooperazione italiana partecipa attivamente al meccanismo di coordinamento dei partner tecnici e finanziari (PTF) in Senegal, creato nel 2008 sotto gli auspici del programma di sviluppo delle
Nazioni Unite al fine di armonizzare la iniziative e rafforzare il dialogo politico tra partner di sviluppo e con il governo senegalese. Dal 2016 al 2019 l’Italia ha svolto un ruolo chiave in questo contesto presiedendo il comitato consultivo dei PTF (G12/G15) e partecipando anche ai lavori del gruppo allargato di partner tecnici e finanziari (G50), assumendo la co-presidenza del Gruppo Tematico per lo Sviluppo Rurale e la Sicurezza Alimentare insieme all’IFAD a partire dal 2019.

L’allineamento della strategia italiana in Senegal alle politiche di sviluppo europee e l’armonizzazione degli interventi con gli altri Paesi membri della UE è testimoniato dalla firma del documento di “Programmazione Strategica 2019-2023” della Commissione Europea.

Le attività e gli obiettivi dei programmi e dei progetti di AICS sono in linea con le strategie nazionali di sviluppo e di riduzione della
povertà in un’ottica di ownership.
L’assistenza e il supporto tecnico alle strutture statali della regione sono elementi fondamentali dell’azione italiana, così come la creazione di partenariati e alleanze con agenzie internazionali, organizzazioni della società civile, autorità locali e nuovi attori della cooperazione come associazioni della diaspora e settore privato.

Per maggiori informazioni:

Tel:+221 33 822 87 11

Mail: dakar@aics.gov.it

PEC: dakar@pec.aics.gov.it

AICS DAKAR