Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Covid-19: misure di contenimento e restrizioni alla mobilità in Senegal, Mali, Capo Verde, Gambia, Guinea Bissau

Data:

06/01/2021


Covid-19: misure di contenimento e restrizioni alla mobilità in Senegal, Mali, Capo Verde, Gambia, Guinea Bissau

Aggiornamento 3 maggio 2022

CONDIZIONI DI INGRESSO IN ITALIA

Si invita l'utenza a prendere attenta visione delle disposizioni attualmente in vigore sul territorio italiano, in particolare per chi rientra dall’estero: https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html.

Con questa Ordinanza del Ministro della Salute sono state prorogate fino al 31 maggio 2022 le misure disposte con l’ordinanza del 22 febbraio scorso relative agli spostamenti da e per l’estero, ad esclusione dell’obbligo del passenger locator form, che non è più necessario mostrare all’arrivo in Italia.

A partire dal 1 maggio quindi per l’ingresso in Italia è sufficiente presentare la certificazione verde Covid-19 (certificato di vaccinazione, certificato di guarigione o test molecolare o antigenico negativo) o altra certificazione di vaccinazione riconosciuta come equivalente.

Solo in caso di mancata presentazione di una delle certificazioni di cui sopra, si applica la misura della quarantena per un periodo di 5 giorni con l’obbligo di sottoporsi a test molecolare o antigenico al termine del periodo.

Dal 1 marzo 2022 è inoltre nuovamente possibile richiedere visti Schegen (Turismo e Affari).

Si raccomanda ai cittadini italiani temporaneamente presenti in Senegal, Mali, Capo Verde, Gambia, o Guinea Bissau, di registrarsi sul sito https://www.dovesiamonelmondo.it.

Si invita l’utenza a tenersi costantemente aggiornata tramite questo sito e la pagina Facebook dell'Ambasciata.


 

STATO DELLA SITUAZIONE IN SENEGAL

Per poter entrare nel paese è necessario presentare il certificato di vaccinazione completa con QR code (il green pass europeo è accettato).

Test PCR effettuato non prima di 72 ore dall'ingresso è richiesto ai viaggiatori non vaccinati o con ciclo di vaccinazione non completo.

I viaggiatori che intendono effettuare test COVID19 possono fare riferimento ai seguenti centri presenti a Dakar (vedi circolare del Ministero della salute senegalese).

Si consiglia di consultare il sito del Ministero della salute senegalese e/o i social del Ministero: http://www.sante.gouv.sn/Actualites 

https://www.facebook.com/santegouvsenegal/  per rimanere aggiornati sull’evolversi della situazione.

In caso di bisogno d’informazioni e soprattutto per chi dovesse aver bisogno di cure mediche, si consiglia di contattare i seguenti numeri messi a disposizione dalle autorità senegalesi:

78 172 10 81

70 717 14 92

76 765 97 31

Numero verde : 800 00 50 50

Samu : 15 15

Per raccomandazioni relative alla prevenzione del virus si consiglia di visitare il sito del Ministero della Salute italiano.

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioOpuscoliNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=443 

Aggiornamento: 29 marzo 2022

 

STATO DELLA SITUAZIONE A CAPO VERDE

Sono attivi voli commerciali da e per Capo Verde. 

Tutti i viaggiatori, dai 12 anni in su, per entrare a Capo Verde, sia per via aerea che marittima, devono presentare all’imbarco il risultato negativo di un test COVID-19 RT PCR effettuato 72 ore prima della partenza o di un test antigenico (Ag-RDT) eseguito 48 ore prima della partenza.
Non è più possibile utilizzare la prova di guarigione e i certificati delle vaccinazioni COVID-19 per entrare a Capo Verde, ma si possono utilizzare per i viaggi interni e per accedere ai servizi nel Paese.

Prima del viaggio si deve compilare e presentare:
-il modulo TSA (Airport Security Tax Form) sul sito web di EASE e pagare 3.400 escudos (circa 30 sterline). Questo non si applica ai visitatori di età inferiore ai 2 anni o a coloro che sono normalmente residenti a Capo Verde. Per maggiori dettagli: https://files.zetesft.com/images/desdobraveisEN.pdf. In caso di viaggi con un tour operator, controllare se il costo del TSA è incluso nel pacchetto
-un modulo di viaggio internazionale reperibile sul sito Covid19.cv.
All’arrivo viene misurata la temperatura. Se risulta più alta di 37,5°C, il viaggiatore viene accompagnato in un'area assegnata all'aeroporto dove viene misurata di nuovo. Se la temperatura rimane alta, le autorità di Capo Verde potrebbero chiedere di sottoporsi ad un test COVID-19.

Le Autorità capoverdiane hanno attivato un numero di emergenza dedicato al COVID 19 800 11 12

Per conoscere le iniziative delle Autorità locali, si invita a controllare il sito del Ministero della Salute capoverdiano (https://www.minsaude.gov.cv/e il sito https://caboverdesafe.com.

Aggiornamento: 8/2/2022

 

STATO DELLA SITUAZIONE IN MALI

I viaggiatori in partenza, arrivo o in transito in Mali devono compilare un formulario reperibile sui seguenti siti: www.sante.gov.ml o www.anac-mali.org. I viaggiatori devono altresì presentare un certificato di test COVID19 negativo, effettuato non prima di tre giorni dalla partenza. Si raccomanda di verificare lo stato del proprio volo con la compagnia aerea di riferimento.

Per rimanere aggiornati sulla situazione si consiglia di consultare il sito del Ministero della salute maliano:

http://www.sante.gov.ml/ 

In caso di bisogno d’informazioni e soprattutto per chi dovesse aver bisogno di cure mediche, si consiglia di contattare il seguente numero verde messo a disposizione dalle autorità maliane: 36061

Aggiornamento: 14/09/2020

 

STATO DELLA SITUAZIONE IN GAMBIA

Il Ministero della Salute gambiano ha informato che vi sono nuovi requisiti di ingresso nel paese in vigore dal 16 dicembre 2021.

Le norme variano in base al paese di provenienza che può essere identificato dal Gambia come Paese ad alta diffusione di variante Delta o Paese ad alta diffusione di variante Omicron.

Attualmente l’Italia rientra nella Lista di paesi ad alta diffusione di variante Delta. Tale lista viene aggiornata periodicamente.

Per i viaggiatori provenienti dall’Italia si distingue in:

- Passeggeri completamente vaccinati – Non è necessario test PCR per l’ingresso nel paese. Tuttavia tali passeggeri potrebbero essere sottoposti a test rapido all’arrivo in aeroporto se riscontrano sintomi da COVID19.

- Passeggeri non vaccinati o vaccinati parzialmente – Necessità di test PCR negativo entro le 72 ore precedenti l’ingresso nel paese. I passeggeri dovranno inoltre effettuare un test rapido all’arrivo in aeroporto.

- I bambini al di sotto di 10 anni saranno sottoposti a test rapido all’arrivo.

Si segnala inoltre che per passeggeri in arrivo da paesi ad alta diffusione di variante Omicron, la cui lista varia periodicamente, vi è necessità di test PCR negativo e di quarantena obbligatoria all’arrivo, a proprie spese, fino ad un ulteriore esito negativo di test PCR.

Per ulteriori informazioni si raccomanda di consultare il sito del Ministero della Salute del Gambia https://www.moh.gov.gm/

Il Ministero della Salute gambiano ha attivato i seguenti numeri verdi da chiamare per informazione e in caso di sospetto contagio: 1025, 9001025, 6221025,3441025, 3411025, 7541025, 2101025

Una Commissione Nazionale per l’Emergenza Sanitaria, di cui è parte anche l’OMS, è stata attivata sin da inizio febbraio.

La struttura sanitaria di riferimento, in caso di conferma di contagio, è il Medical Research Council (Unit of The Gambia).

Aggiornamento: 22/12/2021

 

STATO DELLA SITUAZIONE IN GUINEA BISSAU

In Guinea Bissau continua ad essere in vigore lo stato di emergenza. Richiesto il distanziamento sociale e l’uso obbligarorio della mascherina. 

Per quanto riguarda i collegamenti aerei, sono ripresi sia quelli regionali, dal 26 luglio, sia quelli internazionali dal 1 agosto, ma si raccomanda di verificare l’effettivo stato dei voli con le varie compagnie aeree.

Vige l'obbligo per chi arriva nel Paese di presentare un certificato di negatività al COVID (PCR), con esame effettuato entro le 72 ore precedenti all'ingresso.

I numeri di emergenza dedicati al COVID-19, sono 2020 (per chi chiama con linea Orange) e 1919 (per chi chiama con linea MTN).

Aggiornamento: 24/08/2021


540