Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Covid-19: misure di contenimento e restrizioni alla mobilità in Senegal, Mali, Capo Verde, Gambia, Guinea Bissau

Data:

06/01/2021


Covid-19: misure di contenimento e restrizioni alla mobilità in Senegal, Mali, Capo Verde, Gambia, Guinea Bissau

Rimangono da evitare tutti i viaggi e gli spostamenti per turismo all’estero come sul territorio nazionale.

La dichiarazione dell’OMS con cui si classifica COVID-19 come “pandemia” sta comportando l’adozione di misure restrittive (sospensione del traffico aereo, divieto di ingresso, respingimento in frontiera, quarantena obbligatoria, accertamenti sanitari) da parte di tutti i Paesi del mondo, con scarso o nessun preavviso.

SENEGAL: Sono attivi voli commerciali, con l’adozione di specifici protocolli sanitari.

MALI: proclamato lo stato di emergenza; frontiere aeree riaperte dal 25 luglio e quelle terrestri dal 31 luglio, con specifici protocolli per i viaggiatori.

CAPO VERDE: Dal 12/10/2020 ripresa dei voli commerciali, con specifici protocolli per i viaggiatori.

GAMBIA: Stato di emergenza revocato, ingresso consentito con specifici protocolli.

GUINEA BISSAU: in vigore lo stato di emergenza. Frontiere formalmente riaperte.

Si raccomanda ai cittadini italiani temporaneamente presenti in Senegal, Capo Verde, Gambia, Mali o Guinea Bissau, di registrarsi sul sito https://www.dovesiamonelmondo.it.

In ragione del rapido evolversi della situazione, si invita l’utenza a tenersi costantemente aggiornata tramite questo sito e lapagina Facebook dell'Ambasciata.

Aggiornamento 16 settembre 2021

 

CONDIZIONI DI INGRESSO IN ITALIA

Si invitano i connazionali interessati a fare rientro in Italia a prendere attenta visione delle disposizioni attualmente in vigore sul territorio italiano, in particolare per chi rientra dall’estero: https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html, dove è presente anche il testo della più recente ordinanza del Ministero della Salute con le condizioni per l'ingresso dai Paesi del Gruppo E, inclusi Senegal, Mali, Capo Verde, Guinea Bissau, Gambia, Guinea.

Per chi entra da questi Paesi valgono le seguenti indicazioni:

  • il termine per il tampone precedente l'ingresso in Italia è ora di 72 ore (precedentemente era di 48 ore);
  • a partire dal 24 maggio, obbligo di presentare all’ingresso sul territorio italiano il “passenger locator form” ottenibile, tramite procedura guidata, a questo link: https://app.euplf.eu/#/ .

Aggiornamento 30 luglio 2021

 

STATO DELLA SITUAZIONE IN SENEGAL

Sono attivi voli commerciali, con l’adozione di specifici protocolli sanitari.

In particolare, per poter arrivare nel paese è necessario un test negativo COVID19 effettuato non prima di cinque giorni dalla data di partenza o un pass sanitario rilasciato dalle competenti autorità sanitarie, che attesti che i passeggeri hanno completato il ciclo vaccinale almeno 14 giorni prima della data del viaggio. Sono accettati i soli vaccini omologati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il "Green Pass" italiano è accettato. I passeggeri in arrivo in Senegal dovranno inoltre compilare una dichiarazione disponibile su questo sito: www.dakaraeroport.com 

I viaggiatori che intendono effettuare test COVID19 possono fare riferimento ai seguenti centri presenti a Dakar (vedi circolare del Ministero della salute senegalese).

Resta comunque l’obbligo dell’uso della mascherina nei seguenti luoghi:

- sulla pubblica via;

- i servizi dell’amministrazione pubblica;

- i servizi del settore privato;

- i luoghi di commercio;

- i mezzi di trasporto pubblico;

- i mezzi di trasporto privato in cui siano presenti almeno due persone.

Si consiglia di consultare il sito del Ministero della salute senegalese e/o i social del Ministero: http://www.sante.gouv.sn/Actualites 

https://www.facebook.com/santegouvsenegal/  per rimanere aggiornati sull’evolversi della situazione.

In caso di bisogno d’informazioni e soprattutto per chi dovesse aver bisogno di cure mediche, si consiglia di contattare i seguenti numeri messi a disposizione dalle autorità senegalesi:

78 172 10 81

70 717 14 92

76 765 97 31

Numero verde : 800 00 50 50

Samu : 15 15

Per raccomandazioni relative alla prevenzione del virus si consiglia di visitare il sito del Ministero della Salute italiano.

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioOpuscoliNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=443 

aggiornamento: 19/10/2021

STATO DELLA SITUAZIONE A CAPO VERDE

Sono attivi voli commerciali da e per Capo Verde. L'ingresso nel Paese è possibile in possesso di "green pass" o di altra certificazione di avvenuta conclusione del ciclo vaccinale. Per i non vaccinati o con ciclo non completato, occorre presentare una certificazione di avvenuta guarigione da Covid-19 oppure l'esito negativo di un test PCR o antigenico effettuato meno di 72 ore prima dell'imbarco. L'obbligo di test non si applica ai minori di 7 anni.

Rimane necessario preregistrare il proprio ingresso nel Paese sul sito https://www.ease.gov.cv/. Restano infine in vigore alcune disposizioni per il contenimento del COVID19 (mascherina, ecc.).

Le Autorità capoverdiane hanno attivato un numero di emergenza dedicato al COVID 19 800 11 12

Per conoscere le iniziative delle Autorità locali, si invita a controllare il sito del Ministero della Salute capoverdiano (https://www.minsaude.gov.cv/) e il sito https://caboverdesafe.com.

Aggiornamento: 12/11/2021

STATO DELLA SITUAZIONE IN MALI

Le frontiere aeree sono aperte. I viaggiatori in partenza, arrivo o in transito in Mali devono compilare un formulario reperibile sui seguenti siti: www.sante.gov.ml o www.anac-mali.org. I viaggiatori devono altresì presentare un certificato di test COVID19

negativo, effettuato non prima di tre giorni dalla partenza. Si raccomanda di verificare lo stato del proprio volo con la compagnia aerea di riferimento.

Continua ad essere obbligatorio l’uso di mascherine.

Per rimanere aggiornati sulla situazione si consiglia di consultare il sito del Ministero della salute maliano:

http://www.sante.gov.ml/ 

In caso di bisogno d’informazioni e soprattutto per chi dovesse aver bisogno di cure mediche, si consiglia di contattare il seguente numero verde messo a disposizione dalle autorità maliane: 36061

Aggiornamento: 14/09/2020

STATO DELLA SITUAZIONE IN GAMBIA

A partire dal 01 ottobre 2021 tutti i viaggiatori che dimostreranno di aver completato il ciclo vaccinale potranno entrare in Gambia senza ulteriori adempimenti.

Tutti gli altri viaggiatori dovranno continuare a essere in possesso di un test COVID19 (tampone) negativo effettuato non prima di 72 ore dall’arrivo nel paese.

Ai passeggeri non vaccinati che provengono da Paesi considerati ad alto rischio, fra cui l’Italia, è somministrato un ulteriore test rapido all’arrivo in Gambia. In caso di risultati negativi sarà concesso l'ingresso nel Paese. In caso di risultati positivi, i passeggeri saranno sottoposti a un ulteriore test PCR.

Il Ministero della Salute gambiano ha attivato i seguenti numeri verdi da chiamare per informazione e in caso di sospetto contagio: 1025, 9001025, 6221025,3441025, 3411025, 7541025, 2101025

Una Commissione Nazionale per l’Emergenza Sanitaria, di cui è parte anche l’OMS, è stata attivata sin da inizio febbraio.

La struttura sanitaria di riferimento, in caso di conferma di contagio, è il Medical Research Council (Unit of The Gambia).

Aggiornamento: 27/09/2021

STATO DELLA SITUAZIONE IN GUINEA BISSAU

in Guinea Bissau continua ad essere in vigore lo stato di emergenza. Richiesto il distanziamento sociale e l’uso obbligarorio della mascherina. Dal 25 agosto saranno introdotti il coprifuoco fra le 20.00 e le 05.00 e limitazioni allo spostamento tra le regioni.

Per quanto riguarda i collegamenti aerei, sono ripresi sia quelli regionali, dal 26 luglio, sia quelli internazionali dal 1 agosto, ma si raccomanda di verificare l’effettivo stato dei voli con le varie compagnie aeree.

Vige l'obbligo per chi arriva nel Paese di presentare un certificato di negatività al COVID (PCR), con esame effettuato entro le 72 ore precedenti all'ingresso.

I numeri di emergenza dedicati al COVID-19, sono 2020 (per chi chiama con linea Orange) e 1919 (per chi chiama con linea MTN).

Aggiornamento: 24/08/2021


540