Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

COMUNICAZIONE SULLA FEBBRE EMORRAGICA VIRALE EBOLA

Avviso dell’Unità di Crisi della Farnesina

In considerazione del moltiplicarsi dei casi di contagio da virus Ebola in alcuni Paesi dell’Africa centrale ed occidentale, si raccomanda vivamente di consultare con regolarità sul sito www.viaggiaresicuri.it il contenuto degli avvisi riguardanti i singoli Paesi oggetto di eventuale destinazione.

Al momento, è fortemente sconsigliato effettuare viaggi in Guinea, Liberia, e Sierra Leone. Si raccomanda altresì di limitare i trasferimenti in Repubblica Democratica del Congo a quelli strettamente necessari osservando sempre norme di cautela sanitaria.

Agli operatori umanitari della sanità si raccomanda di non recarsi nei predetti Paesi a titolo individuale e di effettuare, se del caso, il trasferimento solo in un contesto organizzato da enti e strutture con provate esperienze nel settore della lotta alle pandemie malattie infettive in aree a rischio, che possano fornire opportune indicazioni precauzionali da osservare strettamente al fine di ridurre rischi di contagio.

Per favorire un efficace monitoraggio delle presenze in aree a rischio, si invitano i connazionali a registrare il proprio nominativo e gli estremi della permanenza sul sito www.dovesiamonelmondo.it, nonché di darne contestuale comunicazione al Ministero della Salute-Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria, all’indirizzo:malinf@sanita.it, al quale comunicare altresì con debito anticipo la data di rientro sul territorio nazionale.

A tutti  si raccomanda di seguire scrupolosamente le misure comportamentali per evitare i rischi di infezione, come riportate nei documenti del Ministero della Salute (http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_5_1.jsp?lingua=italiano&id=223); al momento di rientrare in Italia, si raccomanda altresì di attenersi a quanto indicato nell’informativa per i viaggiatori da/per le aree affette, consultabile all’indirizzo: http://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderNormsanPdf;jsessionid=htXUWPESd4-JaG51iGwTbQ__.sgc3-prd-sal?anno=0&codLeg=50184&parte=1%20&serie