Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Sicurezza marittima in Africa occidentale e Golfo di Guinea. Scalo di Nave Foscari a Dakar

Dakar, 17 marzo 2023. L’Ambasciatore De Vito ha visitato il pattugliatore della Marina Militare Italiana “Comandante Foscari”, in sosta al porto di Dakar, accolto dal Comandante della Nave CF Giampietro Lungarella. Accompagnato a bordo dall’Addetto Militare CV Campana, l’Ambasciatore ha incontrato il Comandante della Base Navale di Dakar e il Capo delle operazioni della Marina senegalese, con i quali ha valorizzato il contributo italiano alla sicurezza marittima dei Paesi rivieraschi dell’Africa occidentale, incluso il Senegal.

Nel portare il suo saluto all’equipaggio, l’Ambasciatore De Vito ha espresso forte apprezzamento per l’impegno della Marina Militare nel Golfo di Guinea e per la missione di protezione delle rotte marittime, componente qualificante dell’azione condotta dall’Italia in favore della sicurezza e della stabilità in Africa occidentale: “Grazie al vostro straordinario addestramento, alle vostre altissime capacità professionali e al vostro attento rispetto del diritto internazionale, incarnate pienamente i valori di pace impressi nella Costituzione Italiana”.

Nave Foscari è in rientro da una missione condotta nell’ambito dell’operazione “Gabinia”, finalizzata a prevenire e contrastare la pirateria nel Golfo di Guinea, proteggendo le vie di comunicazioni marittime e rafforzando le forme di cooperazione con le Marine militari dei paesi rivieraschi. Di fronte all’interdipendenza delle maggiori sfide e minacce, è sempre più avvertita l’esigenza di mettere a fattor comune le rispettive capacità collaborando in maniera efficace per una più elevata sicurezza marittima. Ciò avviene anche nel quadro delle “Presenze Marittime Coordinate” dell’UE, cui la Marina militare italiana contribuisce attivamente in quest’area, mettendo a disposizione propri qualificanti assetti insieme ad altri Stati Membri dell’Unione Europea.

Durante lo scalo di Nave Foscari a Dakar sono previste esercitazioni tra i sommozzatori imbarcati sull’unità italiana e le forze speciali senegalesi, oltre ad un’azione di diplomazia marittima con le autorità senegalesi e il corpo diplomatico accreditato in Senegal.