Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

COMUNICATO STAMPA – Giornata della ricerca italiana 2023. Conferenza online « Intelligenza Artificiale: un tema di comune interesse per sviluppare la cooperazione nell’educazione superiore e scientifica tra Africa e Italia »

Dakar, 21 aprile 2023. In occasione della 6º Giornata della Ricerca Italiana, l’Ambasciata d’Italia a Dakar ha organizzato la conferenza online “Intelligenza Artificiale: un tema di comune interesse per sviluppare la cooperazione nell’educazione superiore e scientifica tra l’Africa e l’Italia” con la partecipazione di rappresentanti della comunità scientifica italiana e di Paesi dell’Africa impegnati nella formazione, ricerca e applicazione nel settore dell’Intelligenza Artificiale.

L’intelligenza artificiale è la tecnologia alla base dei diversi algoritmi che inconsapevolmente utilizziamo quotidianamente e di cui ci si attende una rapida evoluzione in soluzioni e applicazioni che si prevede diventino sempre più presenti e pervasive in tutti i settori dell’attività umana con un forte impatto sulle attività produttive, i servizi e le interazioni tra gli individui.

Dall’Italia sono intervenuti Giuseppe De Pietro e Marco Conti, rispettivamente Presidente e Direttore del comitato tecnico scientifico di FAIR, la fondazione Future AI Research, un consorzio di Università, enti di ricerca e aziende che gestisce le risorse del PNRR destinate al settore dell’Intelligenza Artificiale, che insieme al Prof. Daniele Nardi dell’Università la Sapienza hanno illustrato la strategia e gli strumenti di formazione messi in campo a livello nazionale in questo settore.

Dall’Africa hanno portato il loro contributo i rappresentanti di AIMS (African Institute for Mathematical Sciences), un network pan-africano di centri di eccellenza di formazione superiore nelle scienze, tecnologie, ingegneria e matematica (STEM) illustrando le loro esperienze in materia di Intelligenza Artificiale nel contesto continentale. In particolare sono intervenuti Mama Foupouagnigni, Coura Balde e Sampson Adotey dalle sedi AIMS di Camerun, Senegal e Sud Africa. Alcuni professori e laureati di AIMS hanno infine esposto nuove ricerche su argomenti riconducibili ad applicazioni di Intelligenza Artificiale.

La conferenza è stata un’occasione per confrontare i sistemi della formazione e della ricerca italiano e di Paesi in Africa nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale, nonché per favorire quel percorso di integrazione delle conoscenze e delle competenze che, grazie anche alla mobilità di ricercatori e studenti, consentirà di concordare proposte progettuali comuni.

L’Ambasciatore d’Italia a Dakar Giovanni Umberto De Vito ha sottolineato la pertinenza di questa conferenza e come essa risponda all’esigenza di un’accresciuta collaborazione globale per governare in modo consapevole, trasparente e affidabile il processo di crescita connesso alla tecnologia dell’intelligenza artificiale e le sue implicazioni, incoraggiando in particolare la cooperazione tra i sistemi di istruzione superiore e di ricerca italiani e africani senza creare disuguaglianze e consentendo a tutti di beneficiarne.