Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Studio

Il visto per studio consente l’ingresso in Italia, per soggiorni di breve o lungo periodo, finalizzati all’attività di studio, formazione professionale o tirocinio formativo.

FORMULARIO VISTO NAZIONALE (PIU’ DI 90 GIORNI)

FORMULARIO VISTO SCHENGEN (FINO A 90 GIORNI)

AVVISO IMPORTANTE PER I RICHIEDENTI VISTO DI STUDIO SIA DI BREVE CHE DI LUNGA DURATA

Gli studenti richiedenti visto di Studio sia di breve che di lunga durata (Schengen o Nazionale) per seguire qualsiasi corso presso le Università e le Istituzioni AFAM Italiane dovranno accedere al portale UNIVERSITALY al fine di compilare la relativa domanda di preiscrizione/iscrizione in modalità telematica, come riportato sulla circolare del MUR pubblicata sul portale Studiare in Italia.

Pertanto, in aggiunta alla documentazione prevista per il rilascio di visto di studio, come più sotto specificato per le diverse tipologie di visto di studio, gli studenti dovranno presentare anche il riepilogo della domanda generata dalla piattaforma e validata dall’Università/AFAM.

Per informazioni sulle opportunità di studio in Italia e per le pre-iscrizioni è possibile consultare i siti internet: Study in Italy e Uni-Italia.

Immatricolazione universitaria

I cittadini stranieri che hanno effettuato regolare pre-iscrizione tramite il portale UNIVERSITALY per la frequenza di corsi di laurea triennali o magistrali presso Università italiane o Istituti di alta formazione artistica e musicale (AFAM) per l’anno accademico di riferimento, e che hanno ottenuto la validazione dall’Università, possono presentare domanda di visto di “studio – immatricolazione” entro il termine massimo del 30 novembre 2023 seguendo la seguente check list.

In aggiunta alla documentazione prevista per il rilascio di visto di studio, gli studenti dovranno presentare anche il riepilogo della domanda di preiscrizione generata dal portale Universitaly, validata dall’Università/AFAM. Inoltre, se richiesto dall’Università/AFAM, dovranno presentare anche i titoli di studio in originale, tradotti in italiano e legalizzati e la Dichiarazione di Valore, che può essere sostituita dal Diploma Supplement o dai certificati ENIC-NARI rilasciati dal CIMEA. Nel caso in cui l’Università/AFAM richieda la Dichiarazione di Valore, gli studenti dovranno farne richiesta a questa Ambasciata (all’indirizzo email dakar.studio@esteri.it) prima di poter richiedere il visto.

Per tutte le altre tipologie di visto studio, e i relativi documenti previsti dalla normativa, è possibile consultare il sito http://vistoperitalia.esteri.it/home.aspx